10 aspetti per potenziare al meglio la vostra azione Social Selling

10 aspetti per potenziare al meglio la vostra azione Social Selling.

Abbiamo parlato di come i professionisti della vendita dei nostri giorni debbano essere attenti a non banalizzare, con l’uso dei social media, la propria presenza sugli stessi

Evitare una presenza di vendita veloce proponendo soluzioni dirette a prospect, ma usare lo scenario digitale come piattaforma di amplificazione delle proprie conoscenze e capacità per fornire valore.

Per poter avviare un percorso che ci porti ad essere riconoscibili ed oggettivamente interessanti ecco 10 aspetti che riteniamo debbano essere parte del vostro modus operandi ed attentamente curati e valorizzati.

Inseriteli nella vostra gestione social del quotidiano e, ovviamente, nel vostro processo di vendita

Sono aspetti che hanno una forte correlazione con chi siete, come volete essere riconosciuti in base a quali contenuti avete deciso di rendere disponibili agli altri.  

  • Siate Autentici 

Questo può sembrare semplice. Per chi si occupa di vendita non è proprio immediato.

Essere riconosciuti come autentici divulgatori di contenuti e suggerimenti, che non hanno una immediata relazione con la vendita di qualcosa, richiede un lavoro lungo e metodico, una attenzione alla ricerca e selezione delle informazioni, una sedimentazione di competenza in una o più tematiche che diventano la base su cui creare fiducia.

Fiducia testimoniata dal seguito ottenuto dalle proprie divulgazioni, risultato difficilmente ottenibile con un tradizionale approccio come professionista della vendita.

  • Sappiate Ascoltare

Se nel reale questo è uno degli aspetti che tutti venditori devono imparare ad applicare, nel Social Selling è il punto di partenza di qualsiasi iniziativa.

Porsi in ascolto attivo, sui social media in cui si è deciso di voler essere presenti, di tutte le informazioni che potenzialmente sono di interesse alla propria attività consente di conoscere e valutare quali siano contributi e momenti adatti per potersi attivare nell’allineare la propria presenza e visibilità al percorso del cliente

  • Siate Reattivi

Il tempo è un fattore che nella presenza digitale acquisisce una duplice veste.  Da un lato può fornire una risposta pronta ad un commento, una richiesta, una pubblicazione presentandovi come sempre pronti, attivi e focalizzati sul tema, dall’altro, vi fornisce un immediato riscontro della tipologia di persona con cui state entrando in “ relazione “.

Il coinvolgimento effettivo emerge da molti fattori: un semplice scambio di parole in risposta, una richiesta indeterminata, una non risposta o risposta banale o tardiva.

Molti lasciano tracce sulla rete per marcare  una propria presenza che non corrisponde a reali necessità. La vostra rapidità nell’identificare queste situazioni vi farà evitare di perdere tempo dietro a fake business.  

  • Seguite i Migliori

Il bello della rete è che, per chi come me fa una professione in cui la formazione non finisce mai, è possibile entrare in contatto con chi, nel mondo, ha già affrontato e risolto situazioni ed iniziative simili a quelle in cui ci troviamo ed ha profusamente diffuso, documentato soluzioni e consigli per poter ottenere i risultati migliori.

Seguire quelli che sono riconosciuti come “ opinion leader “ sulla materia di vostro interesse vi garantirà un thesaurus di aggiornamento, costante e continuato a cui potrete attingere, sia per arricchire la vostra formazione personale che per avere solide base su cui costruire una vostra argomentazione da proporre ai vostri clienti.

  • Personalizzate la Conversazione

Seguendo i top leader ed i migliori profili del vostro settore, nell’utilizzare consigli e pubblicazioni, personalizzate quanto appreso dal loro contributo con la vostra personale esperienza.

Adattate l’esperienza appresa alle vostre reali circostanze operative, contestualizzate l’approccio sulla base di chi sono i vostri interlocutori e le possibilità di applicare le migliori pratiche al vostro specifico scenario di riferimento.

Il rischio è infatti di vedervi riconoscere come semplici amplificatori della esperienza altrui mentre il vostro obiettivo è quello di portare il vostro brand ad essere riconosciuto ed apprezzato per le vostre reali capacità.

  • Siate Utili

Un consiglio non richiesto, un commento fra tanti, un post pubblicato in un momento particolare su un tema specifico, una condivisione di contributi qualificati, una agevolazione alla partecipazione ad un evento, tutti questi sono momenti che tracciano la vostra presenza sulla rete e possono favorire la classificazione della vostra presenza virtuale tra i preferiti.

Fornire valore è la prima regola per poter costruire la vostra reputazione digitale. Fornire valore senza chiedere niente in cambio non è masochismo di business ma investimento sulle proprie attività future.

Non siete voi che definite e classificate l’utilità della vostra partecipazione ad un network ma è il network che in base a come, cosa, quando e perché condividete vi riconoscerà come utili o meno, semplice e reale.  

  • Governate la vostra Partecipazione 

Siate produttori, registi, sceneggiatori, attori della vostra rappresentazione nel palinsesto digitale in cui avete deciso di essere presenti.

Nessuno meglio di voi stessi saprà trasmettere la vostra personalità ed esperienza e le potenzialità che il vostro contributo potrà fornire a chi ne farà richiesta.

Per poter avere un efficace controllo sulla vostra presenza sarà necessario adottare un piano editoriale ed uno stile di comunicazione da mantenere costanti nel tempo.

In vostro aiuto potrete utilizzare alcuni tra le decine di strumenti free disponibili sulla rete che renderanno semplice ed efficace la divulgazione dei vostri contributi, come se disponeste di una struttura di marketing e comunicazione dedicata. 

  • Separate Professionale da Personale

La vostra partecipazione attiva nei commenti, nelle condivisioni, nella partecipazione ad eventi virtuali e reali deve, a mio avviso, vedere nettamente divisa la vostra vita personale da quella professionale.

La stessa scelta dei social network in cui condividere aspetti della vita quotidiana da quelli della esperienza professionale devono essere attentamente considerati, valutati e filtrati sia nello stile di comunicazione che nella composizione del pubblico dei destinatari.  

  • Siate Coerenti

Non esiste bianco e nero a fasi alterne o vero e falso a seconda delle convenienze.

Nella produzione e divulgazione di contenuti, professionali e non, nel tempo emergerà la vostra linea di comunicazione, il vostro modo di interpretare ed affrontare temi e situazioni

Questo stile di approccio rispecchierà e caratterizzerà la vostra presenza sui social media fino quasi a diventare il vostro personale biglietto da visita, elemento che vi farà distinguere, nel bene e nel male, dalla massa. 

  • Ammettete gli Errori

Riconoscere di aver sbagliato nel dare un giudizio o utilizzare termini che possano risultare offensivi per altri non deve essere una forzatura o sembrare una azione posticcia dettata dall’interesse di non perdere seguito.

Se si incorre in situazioni critiche di comunicazione e condivisione, provocate da una non adeguata valutazione delle conseguenze, si deve altrettanto coscientemente accettarne le conseguenze e ricondurre ai minimi termini il problema con ammissione delle proprie responsabilità ed errori. 

E voi quanti altri aspetti tenete in considerazione nelle vostre azioni di Social Selling? 

Volete approfondire i temi di questo articolo per la vostra azienda? contattateci o iscrivetevi alla nostra newsletter sul sito web  https://community.ilcommercialethesalesman.com .

Photo by Brooke Cagle on Unsplash

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il Commerciale - The Salesman ® | Copyright | Privacy e cookie policy

Log in with your credentials

Forgot your details?