come deve essere un grande direttore commerciale

Come essere un grande direttore commerciale. Aspetti e caratteristiche della figura che fa la differenza in ogni squadra di vendita.

Perché alcune squadre di vendita hanno migliori prestazioni di altre? Perché raggiungono sempre gli obiettivi anche se questi vengono costantemente aumentati anno su anno? In tutte queste realtà c’è sempre un elemento in comune, una efficace direzione commerciale attenta a non tralasciare nulla sia necessario a garantire il miglior risultato per tutti.

Vediamo alcune delle caratteristiche che i migliori direttori commerciali possiedono per essere sempre un passo avanti agli altri.

  • Chiarezza e Precisione

Un buon manager della vendita sa che deve assegnare alla propria squadra pochi obiettivi, che siano completamente e continuamente condivisi da tutti. Per fare questo è necessario ritornare puntualmente e periodicamente sui fondamentali che hanno creato gli obiettivi e condividerli con coloro che li dovranno attuare giorno dopo giorno sul campo. Maggiore sarà la chiarezza del messaggio più alta sarà la precisione del risultato ricercato.

Assegnare troppi obiettivi e lasciare ai venditori la gestione degli stessi equivale a perderne sul terreno la maggioranza.

Le persone ascoltano, comprendono ma difficilmente memorizzano tutti i particolari che per il manager fanno la differenza. Per essere certi che tutti siano allineati sulla stessa direzione è necessario riprendere, uno per uno, i concetti chiave e vederli assimilare, radicare e maturare come parte del proprio dna in coloro che vanno sul campo a portare il messaggio e vederlo realizzato.

  • Volontà e Selezione

Ogni manager sa che nella propria squadra ci saranno elementi più capaci e altri meno predisposti a seguire il percorso indicato. La propria azione di supporto e sostegno è ovviamente rivolta a tutti, ma è necessario tenere in considerazione una variabile che inevitabilmente determinerà una frattura fra chi potrà avere maggior supporto e chi meno, il tempo.

Una volta comunicati con precisione gli obiettivi e dato quanto necessario a disposizione della squadra per poter avviare l’attività sarà evidente che alcuni manifesteranno una forte volontà e abnegazione nel perseguire gli obiettivi, altri rimarranno indietro.

E’ una selezione naturale che inesorabilmente si presenta in ogni squadra di vendita. Lo sforzo del manager è quello di mantenere il livello della squadra su un livello di prestazioni elevato per tutti ma per coloro che non riescono a mantenere il passo non ci sarà tempo da dedicare oltre il primo trimestre dell’anno, se vorranno rimanere in gioco dovranno dimostrare da soli di essere all’altezza o saranno sostituiti.

  • Personalità e Fiducia

Nessuno vince da solo in una squadra di vendita. Per motivare le persone a raggiungere sempre livelli di prestazioni superiori non sono sufficienti le parole o gli incentivi economici. E’ necessario far muovere le persone da dentro se stesse.

Per ottenere questo il manager deve affermare la propria influenza grazie al riconoscimento che viene dal basso, dalla sua squadra. Il team di vendita deve avere, in lui o lei, un punto di riferimento affidabile e sicuro, credibile e capace, sempre pronto a fornire quanto necessario ed essere sempre presente ad ogni evenienza.

Costruire nel tempo una relazione forte con la propria squadra darà garanzia di successo in qualsiasi situazione e renderà più rapida la messa in pratica di ogni cambio di strategia o assegnazione di nuovi obiettivi, al mutare dello scenario di riferimento.

Volete approfondire i temi di questo articolo per la vostra azienda? contattateci o iscrivetevi alla nostra newsletter sul sito web https://community.ilcommercialethesalesman.com .

Photo by rawpixel on Unsplash

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Il Commerciale - The Salesman ® | Copyright | Privacy e cookie policy

Log in with your credentials

Forgot your details?